“si vive solo due volte” di Sophie Germano

“si vive solo due volte” di Sophie Germano

“Un insieme di emozioni e turbamenti che trasudano sofferenza emotiva ed estenuante ricerca di senso.  Sono frammenti da centellinare, come un sorso di brandy dopo cena, perché, se letti tutti d’un fiato, investono  come una potente raffica di lacerazioni e sbalordimenti che fanno sprofondare nello scompiglio esistenziale”.  Giulia Gelati

 

Debora Vernagallo, alias Sophie Germano, nasce ad Asti il 25 luglio 1990. Scopre proprio negli anni più difficili che anche dal buio pesto può nascere la vita, scrive, dipinge e fotografa inizialmente come terapia, e si appassiona nel bel mezzo di un viaggio alla scoperta se sé stessa alle parole e alle immagini che leniscono e nel contempo bruciano. La cura diventa passione, la vita inizia veramente dopo essere finita.

Una raccolta dalla cruda potenza evocativa che si avvicina alla nota letteratura romantica dei poeti maudits (fra tutti il simbolista Verlaine) e il Dirty realism americano. Il tema dell’alcool è quasi connaturato alla scrittura e, molto spesso, ne è fonte ispiratrice, è il catalizzatore di quella “divina mania” di memoria classica, ma anche distruzione che ripropone l’endiadi Eros e Thanatos così presente in questi frammenti.

Una scrittura autobiografica che è anche cifra interpretativa della scelta fotografica: il rifugio nel piccolo mondo rassicurante della macrofotografia, (che denota la tensione di controllo del reale) e la rappresentazione negativa di sé che si risolve in particolari frammentati ed evanescenti.A differenza di Verlaine, peraltro, il riscatto c’è ed è una conquista quotidiana, non definitiva.

 

 

una colta a caso:

 

Commenti Facebook

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ti potrebbe piacere anche

Thomas Ligotti- La cospirazione contro la razza umana.

Sono incappata per puro caso, come sempre accade,